COSA VEDERE A SIVIGLIA

Cosa vedere a Siviglia

In questa sezione può conoscere i luoghi e i monumenti più interessanti di Siviglia. Deve ricordare che questa meravigliosa città ha il terzo centro storico più esteso d’Europa. Questo articolo comprende anche informazioni sui biglietti, gli orari e gli indirizzi. In questo modo è possibile pianificare i luoghi da visitare. Questa sezione le aiuterà anche a pianificare la sua visita guidata “Siviglia su misura”.

REALES ALCÁZARES

FORTEZZA E PALAZZO REALE DI SIVIGLIA
È un palazzo reale. Originariamente fortezza dei musulmani, i Reales Alcázares (dall’arabo al-qaṣr, che significa “palazzo”) è stato ampliato svariate volte. In epoca musulmana, Abd-al-Rahman III costruì nel 913 un palazzo fortificato per prima volta. La sua storia e la singolare bellezza dei suoi palazzi e giardini fanno di esso uno dei luoghi più suggestivi in Andalusia. Il palazzo resta uno dei migliori esempi di architettura mudéjar, stile sviluppatosi durante il regno cristiano della Spagna, ma che utilizzò influenze architetturali islamiche. Nei Reales Alcázares sono stati girati film e serie come Le crociate o Il trono di Spade.

Indirizzo: Patio de Banderas, s/n. 41004 Sevilla

Telefono: +34 902 55 93 86

Orari:

  • Dal primo ottobre fino al 31 marzo: Lunedì-Domenica e festivi: 9.30-17.00.
  • Dal primo aprile al 30 settembre: Lunedi-Domenica e festivi: 9.30-19.00.
  • Chiude il primo gennaio, 6 gennaio, Venerdì Santo e 25 dicembre.

Biglietti d’ingresso:

  • Generale: 11,50 €.
  • Studenti fino a 25 anni e pensionati (dai 65 anni in su): 4 €.
  • Bambini fino ai 14 anni, nati o residenti a Siviglia, disabili: Gratis (per le riduzioni è necessario mostrare i documenti in biglietteria).

Prenotazioni:

  • Sito per prenotare: https://oberonsaas.com/realalcazarsevilla
  • Nella vendita di biglietti effettuati in anticipo dal web, il prezzo di ciascun biglietto sarà di 1 € in più a causa delle commissioni di gestione del monumento.
  • Il biglietto per l’ammissione generale include una visita all’Antiquarium e al Museo della Ceramica di Triana.

CATTEDRALE DI SIVIGLIA

LA CATTEDRALE GOTICA PIÙ GRANDE DEL MONDO
La Cattedrale di Siviglia è la terza più grande del mondo e la prima se parliamo di quelle gotiche. Dopo la conquista di Siviglia, nel 1248, da parte di Ferdinando III, i cristiani riutilizzarono la moschea musulmana, ma dopo il terremoto del 1356 decisero di costruire una nuova cattedrale. Secondo la tradizione locale, i canoni dissero: “Costruiamo una chiesa così bella e così grande che ci considerino pazzi”. Ha una vasta collezione di opere d’arte di scultori come Mercadante o Montañés e pittori come Campaña, Murillo o Goya, e ospita la più grande pala d’altare di tutto il cristianesimo e il mausoleo che contiene i resti di Cristoforo Colombo.

Indirizzo: Puerta de San Cristóbal. 41004 Sevilla

Telefono: +34 954 21 49 71

Orari:

  • Lunedì dalle ore 11 alle 15:30.
  • Martedì a sabato dalle ore 11 alle 17.
  • Domenica dalle 14,30 alle 18
  • Festivi consultare. Gli orari della Cattedrale possono cambiare nei giorni festivi.

Biglietti d’ingresso:

  • Generale: 9 €.
  • Studenti fino a 25 anni e pensionati (dai 65 anni in su): 4 €.
  • Bambini fino ai 14 anni, disoccupati, nati o residenti a Siviglia, disabili: Gratis. (per le riduzioni è necessario mostrare i documenti in biglietteria).

Prenotazioni:

  • Sito per prenotare: http://www.catedraldesevilla.es/
  • L’ingresso generale include l’accesso gratuito alla Giralda e alla Chiesa di El Salvador.
  • Nella vendita di biglietti effettuati in anticipo dal web, il prezzo del biglietto (dell’intero gruppo di persone sul biglietto) sarà di 1€ in più a causa delle commissioni di gestione del monumento.

ARCHIVIO DELLE INDIE

DOCUMENTI RELATIVI ALL'IMPERO SPAGNOLO NELLE AMERICHE
Dopo la scoperta dell’America e per tre secoli, Siviglia fu il porto e la porta delle Indie e divenne un sito di riferimento per tutti i commercianti europei. La Casa Lonja di Siviglia fu costruita durante il regno di Filippo II tra il 1584 e il 1598, con lo scopo di avere un posto per gli affari dei commercianti. Nel XVIII secolo, quando Siviglia perse il monopolio sul mercato con América, i commercianti si trasferirono a Cadice e l’edificio fu scelto come sito dell’Archivio Generale delle Indie, creato nel 1785. Fu dichiarato Patrimonio dell’Umanità da UNESCO nel 1987. Se potessimo mettere in fila tutti gli archivi e documenti conservati all’interno dell’Archivio, farebbero 8 chilometri di documenti. All’interno, ci sono più di 43.000 archivi relativi alle colonie spagnole.

Indirizzo: Avenida de la Constitución s/n.

Telefono: 954 50 05 28

Orari:

  • Martedì a sabato dalle ore 9.30 alle 17.
  • Domeniche dalle ore 10 alle 14.

Biglietti d’ingresso: Gratis.

Prenotazioni:

TORRE DELL'ORO

LA DIFESA DELLA CITTÀ SULLE SPONDE DEL GUADALQUIVIR
La Torre dell’Oro fu costruita nel 1221 dagli Almohadi con una base a dodici lati ed è stata l’ultima grande opera lasciata dai musulmani a Siviglia, per fornire una difesa al porto della città. Questo nome deriva dal suo colore perché era ricoperto da una mistura di malta, calce e paglia, che brillava al sole come l’oro. La torre è divisa in tre livelli, con la più in alto a forma circolare e aggiunta nel 1769. Nel 1944, il Museo Navale fu inaugurato all’interno dell’edificio e custodisce oggetti civili e militari collegati con il fiume, il mare e Siviglia.

Indirizzo: Paseo de Colón s/n, Sevilla

Telefono: +34 954 22 24 19

Orari: 

  • Lunedì a venerdì dalle ore 9.30 alle 18.45
  • Sabato e domenica dalle ore 10.30 alle 18.45.
  • Festivi: Chiuso.

Biglietti d’ingresso:

  • Generale: 3 €.
  • Bambini fino ai 14 anni, pensionati dai 65 anni in più e studenti: 1,5 €
  • Bambini fino ai 5 anni: Gratis.

CHIESA DEL SALVADOR

UNA CHIESA BAROCCA SOPRA UN'ANTICA MOSCHEA
La Chiesa del Salvador è la seconda chiesa cristiana più importante di Siviglia. È possibile che fosse una basilica romana, trasformata in un tempio cristiano sotto l’imperatore Teodosio (346-395). Nell’830, i musulmani costruirono la moschea Ibn-Abbas. Era la principale moschea di Siviglia fino al 1198. Dopo la riconquista del 1248, l’edificio fu riutilizzato come chiesa e consacrato al Divino Salvatore. La costruzione definitiva e attuale risale al 1712. Un tempio in stile barocco che ospita alcune importanti statue della Settimana Santa sivigliana, come El Cristo de la Pasión o El Cristo del Amor.

Indirizzo: Plaza del Salvador s/n

Telefono: +34 954 21 16 79

Orari:

  • Da settembre a giugno: lunedì a sabato dalle ore 11 alle 18 e domenica dalle ore 15 alle 19.
  • Luglio e agosto: lunedì a sabato dalle ore 10.30 alle ore 17.30 e domenica dalle ore 15 alle 19.30.
  • Orari cultuali: dalle ore 19.30 alle 21.

Biglietti d’ingresso:

  • Generale: 4€.
  • Nati o residenti a Siviglia, disabili, dissocupati e minnori di 15 anni accompagnati da adulto: Gratis.
  • È possibile fare la visita insieme alla Cattedrale + Giralda + Chiesa del Salvador con un prezzo di 9 € a persona (studenti fino ai 25 anni, pensionati dai 65 anni in su: 4 €/ Nati o residenti a Siviglia, disabili e accompagnatore, dissocupati e minori di 15 anni accompagnati di un adulto: Gratis).

Prenotazioni: 

PIAZZA DI SPAGNA

IL PARADISO TERRESTRE
La Piaza di Spagna costituí l’edificio più emblematico dell’Esposizione Ibero- Americana. È il capolavoro di Aníbal González ed è diventata una delle immagini più popolari e rappresentative di Siviglia. Fu costruita tra il 1914 e il 1928 in una libera interpretazione degli stili del Rinascimento e del Barocco, con riferimenti a monumenti spagnoli, insieme con l’uso di materiali tradizionali dell’architettura sivigliana: il mattone e la ceramica. Ha 48 panchine che rappresentano le province spagnole. Film come Star Wars II: Attack of the Clones o Lawrence of Arabia sono stati girati in questa meravigliosa piazza.

Indirizzo: Plaza de España s/n

Telefono: +34 902 45 99 54

Orari:

  • 1/11-31/03: dalle ore 8 alle 22.
  • 1/04-30/10: dalle ore 8 alle 24.

Biglietti d’ingresso: Gratis.

QUARTIERE SANTACRUZ

L'ANTICO QUARTIERE EBRAICO
Quando la città fu riconquistata dai cristiani, il re Ferdinando III assegnò agli ebrei una zona vicina al palazzo reale, in modo che essi stabilissero lì la loro comunità e costituissero il quartiere ebraico. Secoli dopo, l’area cambiò nome e divenne nota come Santa Cruz. Era abbastanza comune dare nomi cattolici ad aree precedentemente collegate al giudaismo. Dopo l’espulsione degli ebrei nel 1492, molte case di famiglie nobili furono costruite qui. Le sue piazze, come Doña Elvira o Santacruz, sono piene di fascino. Le sue strade, strette ed eleganti, hanno ispirato opere come Il barbiere di Siviglia o Don Juan.

METROPOL PARASOL

BELVEDERE PANORAMICO
Il Metropol Parasol (l’edificio è popolarmente noto come I funghi di Siviglia) è una struttura in legno situata nella piazza della Encarnacion. È la più grande struttura in legno del mondo. È stato costruito nel 2011 ed è stato progettato dall’architetto tedesco Jürgen Mayer. L’edificio è organizzato in diversi livelli, ognuno con un uso diverso. Il livello sotterraneo è l’Antiquarium, dove resti romani e almohadi scoperti sul posto sono esposti in un museo. Al piano terra ci sono un mercato e alcuni bar e pub. Il livello superiore è dedicato alla piattaforma di visualizzazione. È alto 26 metri e offre un panorama davvero fantastico di Siviglia.

Indirizzo: Plaza de la Encarnación s/n

Teléfono: +34 954 56 15 12

Orari:

  • Dalle ore 10 alle 23

Biglietti d’ingresso:

  • Generale: 3 €.
  • Bambini fino ai 12 anni: Gratis.

CHIESA BAROCCA DI SAN LUIGI DEI FRANCESI

UN GIOIELLO BAROCCO NASCOSTO E APPENA RIAPERTO
San Luigi dei Francesi, chiesa dedicata al noviziato dei gesuiti, fu iniziata nel 1699 e completata nel 1731 durante il soggiorno della corte di Felipe V a Siviglia (1729-1733). Nella strada che prima si chiamava Calle Real, da cui i re entravano a Siviglia, in una zona dove sorgono e predominano le chiese in style mudéjar, una delle più importanti chiese barocche d’Europa è paradossalmente situata. Capolavoro del arte barocco, con tutti gli elementi destinati a raggiungere un obiettivo comune. Configura uno spazio mistico, vario e luminoso per esaltare la Compagnia di Gesù.

Indirizzo: Calle San Luis s/n 41003

Telefono: +34 954 55 02 07

Orari:  Guardar y salir

  • Martedì, mercoledì e giovedi dalle ore 9 alle 14.
  • Venerdì e sabato dalle ore 9 alle 14 e dalle 17 alle 20.
  • Agosto: chiuso.

Biglietti d’ingresso: Gratis.

ANTIQUARIUM

ARQUEOLOGIA DI HISPALIS E ISBILIYA
L’Antiquarium è un museo archeologico situato nel sottosuolo del Metropol Parasol della Plaza de la Encarnación. È stato inaugurato all’anno 2011, e rappresenta il sito archeologico più importante che si conserva del periodo romano di Hispalis, la Siviglia romana. Il complesso data dal I al VI secolo e appartiene al periodo romano. Troviamo inoltre una seconda parte che risale all’epoca di al-Andalus (secoli XII-XIII), dove spicca una casa islamica almohade. Lo spazio è formato da una superficie diafana di 4.879 metri quadrati e si presenta come un centro di interpretazione della storia di Siviglia.

Indirizzo: Plaza de la Encarnación s/n.

Teléfono: +34 955 47 15 80

Orari:

  • Martedì a sabato dalle ore 10 alle 20 (acceso chiuso alle ore 19.30).
  • Domeniche e festivi dalle ore 10 alle 14 (acceso chiuso alle ore 13.30).

Biglietti d’ingresso:

  • Generale: 3 €.
  • Nati o residenti a Siviglia, disabili e accompagnatore, bambini fino a 16 anni: Gratis.

ITÁLICA

LA PRIMA CITTÀ ROMANA NELLA PENISOLA IBERICA
Il primo insediamento di romani e italici nella penisola iberica, Italica fu fondata nel 206 a.C. da Publio Cornelio Scipione Africano sulla destra del fiume Guadalquivir, in corrispondenza dell’odierna Santiponce, in provincia di Siviglia, per insediarvi i soldati romani feriti nella battaglia di Ilipa (Seconda guerra punica).

Indirizzo: Av. Extremadura, 2, 41970 Santiponce, Sevilla

Telefono: +34 600 14 17 67

Orari: 

  • Martedì a domenica dalle ore 9 alle 15.

Biglietti d’ingresso: Gratis

CASA PALAZZO DELLA FAMIGLIA PINELLI

UN EDIFICIO RINASCIMENTALE NATO AL MEDIEVO
Numerosi membri della famiglia ebbero significativi ruoli nella vita della Repubblica genovese nel corso del XIII secolo ed attraverso lo sviluppo di importanti scambi commerciali con il Regno di Napoli crebbero in importanza e ricchezza. Nei secoli successivi, la famiglia si diramo’ prima a Napoli e nel suo Regno e quindi a Venezia ed in Spagna. Francesco Pinello creò a Siviglia il Banco dei Pinelli finanziando la Corona spagnola nell’impresa per la reconquista delle Canarie e successivamente di Granada. Per i legami che la famiglia Pinelli aveva avuto con Domenico, padre di Cristoforo Colombo a Genova ma anche per il sentimento di amicizia che univa Francesco allo stesso Cristoforo, quest’ultimo ottenne il finanziamento che gli consentì la prima spedizione colombiana nel 1492. Morì a Siviglia nel marzo del 1509. La Casa Palazzo della Famiglia a Siviglia è una meraviglia.

Indirizzo: Calle Abades, 9, 41004 Sevilla

Telefono: +34 954 22 11 98

Orari:

  • Lunedì a Venerdì dalle 10.30 alle 13:30.

Biglietti d’ingresso:

  • Generale: 5 € (i gruppi devono prenotare prima)

CASA DI PILATOS

UN MISTO DELLO STILE RINASCIMENTALE E MUDÉJAR
La Casa di Pilato è l’esempio più notevole dell’architettura di palazzo del XVI secolo a Siviglia. Di fatto viene considerato come il prototipo del palazzo andaluso. È un misto dello stile rinascimentale italiano e di quello mudejar. La sua costruzione fu iniziata nel 1483. Il nome allude al viaggio che, nel 1519, Fadrique fece a Gerusalemme. Al suo ritorno, stabilì la Via Crucis dalla sua casa, con la prima stazione con il giudizio di Gesù nella casa di Ponzio Pilato.

Indirizzo: Plaza de Pilatos, 1.

Telefono: +34 954 22 52 98

Orari:

  • Inverno: Tutti i giorni dalle 9 alle 18.
  • Estate: Tutti i giorni dalle 9 alle 19.

Biglietti d’ingresso:

  • Completo: 8€
  • Piano inferiore: 6€

PALAZZO DI DUEÑAS

UNO DEI PIÙ RAPPRESENTATIVI PALAZZI STORICI DELLA CITTÀ
Il Palazzo de las Dueñas appartiene oggi al Casato di Alba. Costruito fra il XV e il XVI secolo, è una pietra miliare dell’architettura di palazzo della città. Ma la sua grandezza non è solo esterna; all’interno conserva un sorprendente contenuto ricco in decorazioni e qualità artistica. Qui nacque l’illustrissimo poeta Antonio Machado e nel 1947 vi ebbe luogo il primo matrimonio di Cayetana Fitz-James Stuart, titolare attuale del casato di Alba. È stato anche lo scenario delle ultime nozze della Duchessa di Alba. La sua fondazione si deve alla famiglia Pineda, che dovette venderlo per pagare il riscatto di Don Juan de Pineda, catturato dai musulmani. Il suo nome si deve al vicino monastero di Santa María de las Dueñas.

Indirizzo: Calle Dueñas, 5  Sevilla 41003

Telefono: +34 954 21 48 28

Orari:

  • Da Aprile  a Settembre dalle ore 10 alle 20.
  • Da Ottobre a Marzo dalle ore 10 alle 18.

Biglietti d’ingresso:

  • Generale: 8€

  • Gruppi di almeno 20 persone: 7€

  • Ridotti bambini da 6 a 12 anni e senior over 65 con accreditazione.

  • Gratis minori 6 anni. Lunedì feriali dalle 16 in poi (gratis).

PALAZZO SAN TELMO

IL PIÚ IMPORTANTE EDIFICIO DELL'ARCHITETTURA CIVILE DURANTE IL PERIODO BAROCCO
Lo fondò l’Università dei Marinai per la formazione dei giovani come piloti e marinai che partivano per le Indie. Quest’edificio è il più importante dell’architettura civile sivigliana durante il periodo barocco. Iniziato nel 1681, la sua costruzione venne terminata solo nel 1796. A Leonardo de Figueroa si deve la facciata principale, il patio centrale e la chiesa. L’ingresso principale è uno sfoggio di magnificenza barocca. Nel 1989, l’edificio venne ceduto come sede della Presidenza della Giunta dell’ Andalusia, incaricando Guillermo Vázquez Consuegra della sua ristrutturazione.

Indirizzo: Avenida de Roma, s/n

Telefono: +34 955 00 10 10

Orari: Sempre con prenotazione: visitassantelmo@juntadeandalucia.es, con nome, cognome e documento d’identità delle persone che vogliono fare la prenotazione. Gruppi massimo 20 persone. Si deve portare documento d’identità originale e con la chiave della confirmazione della visita.

Biglietti d’ingresso: Gratis.

FABBRICA DI TABACCO

ESEMPIO DELL'ARCHITETTURA INDUSTRIALE DEL SECOLO XVIII
La Reale Fabbrica di Tabacco di Siviglia è un magnifico edificio, esempio dell’architettura industriale del XVIII secolo. Attualmente è la sede del Rettorato della Università di Siviglia e di alcune facoltà. È l’edificio industriale del XVIII secolo di maggiori dimensioni e migliore architettura nel suo genere in Spagna, oltre ad essere uno dei più antichi esempi di questa tipologia costruttiva dell’epoca dell’Antico regime. Fu costruito fuori dalle mura cittadine, vicino alla Porta di Jerez, nei terreni in cui era esistito un antico cimitero romano. La costruzione fu iniziata nel 1728 e, anche se inizio ad essere utilizzato nel 1757, la costruzione non fu terminata prima del 1763.

Indirizzo: Calle San Fernando s/n

Telefono: +34 954 55 10 00

Orari: Lunedì a venerdì dalle ore 8.00 alle 21.00

Biglietti d’ingresso: Gratis.

PARCO MARIA LUISA

I BELLISSIMI GIARDINI DEL PALAZZO SAN TELMO
I duchi di Montpensier all’installarsi nel 1849 presso il Palazzo di San Telmo acquisirono il cosiddetto Orto di San Diego in cui Lecolan progettò un pittoresco giardino romantico. La donazione dell’Infanta Maria Luisa alla città della maggior parte dei giardini nel 1893 diede origine a questo bellissimo parco che porta il suo nome. Questo rappresenta un perfetto connubio tra la natura e l’architettura delle sue fonti, gazebi ed edifici.

Indirizzo: Parque de María Luisa s/n

Telefono: +34 955 47 12 32

Orari: Dalle ore 8 alle 22.

Biglietti d’ingresso: Gratis.

WHATSAPP

Contattami direttamente su Whatsapp. Fai click sull’icona.

E MAIL

riccarsua@gmail.com

TRIP ADVISOR

SEGUIMI SUI SOCIAL